Ohi su moru

Nato da un’idea dell’Ass. Cult. La Forgia di Muravera, Ohi su moru è diventato in pochi anni (nel 2002 la prima rappresentazione) un appuntamento “di tradizione” per i cittadini di Muravera. E non solo perché, riportando alla luce una storia di piccoli eroi del quotidiano che la storia ha dimenticato, rende giustizia al loro passato, ma anche perché fin dal suo debutto lo spettacolo li ha visti ogni anno protagonisti, in tutti i sensi.  Ohi su moru è infatti un evento unico nel suo genere: su un impianto teatrale predisposto dall’Associazione, costruito su una ricerca storica rigorosa, incorniciato da sottofondi e punteggiato dagli interventi dei soci “attori”, si svolge, sotto la regia di Salvo Nicotra, un canovaccio semi-improvvisato in cui agiscono più di cento comparse (altri soci sostenitori, amici, parenti, semplici cittadini), ciascuna portando il suo contributo, una preghiera, un canto tradizionale (mutettus e goccius), un racconto, l’antico strumento musicale (launeddas e solittu), ma soprattutto la voglia di parteciparee sentirsi per un giorno protagonista della propria storia. Anche l’allestimento dello spazio scenico è frutto del lavoro interno dell’Associazione e dei tanti amici e collaboratori che per l’evento prestano con passione la loro opera, secondo le proprie competenze e inclinazioni, spesso rubando il tempo ai momenti liberi dal lavoro abituale. Lo spettacolo si svolge in due parti, rappresentanti ciascuna due diversi momenti storici a cavallo del 1500, periodo in cui Filippo II istituì la Reale Amministrazione delle Torri Costiere della Sardegna. Con questa rappresentazione, che vede recuperata e valorizzata una parte del nostro patrimonio storico e culturale, l’Associazione intende offrire al pubblico una serata suggestiva e densa di emozioni: nella prima parte prevarranno langoscia, lo sconforto e il dolore del popolo sardo indifeso dalle frequenti e feroci incursioni barbaresche,  mentre nella seconda parte, dove sono protagonisti la torre che si erge alta e fiera e i suoi valorosi torreggiani, emergeranno la serenità della vita, resa possibile dal sistema difensivo costiero, il senso di unione, la forza e il grande coraggio dei Sarrabesi nella difesa del proprio territorio.

Annunci
Pubblicato on 19 novembre 2009 at 9:07 pm  Commenti disabilitati su Ohi su moru  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: